Opere Edili Subacquee

Costruzione, manutenzione e demolizione

Sia in ambito portuale che marittimo, Drafinsub esegue opere edili subacquee come: demolizioni (anche demolizioni controllate), restauri e costruzioni ex novo, anche in cemento armato. Ciò per quanto riguarda consolidamento, rifacimento e messa in sicurezza di: porti, banchine, edifici, infrastrutture portuali e strutture subacquee in genere. L’azienda negli anni ha implementato questa tipologia di interventi, sia a livello di assistenza in superficie, che di lavoro subacqueo. Perciò l’impresa ha investito risorse (anche nella formazione del personale) e utilizza mezzi di proprietà come pontoni, gru, etc..

Inoltre, fra le varie attività lavorative, i sommozzatori eseguono: posa palancolato, posizionamento macchi e installazione di pontili galleggianti. Inoltre manutenzioni prese di aspirazione (anche su dighe e impianti industriali) e dragaggi. Infatti l’azienda dispone di attrezzature di proprietà come disgregatori e pontoni modulari. I moduli, trasportabili con facilità, permettono di allestire cantieri ed operare anche in zone poco accessibili a mezzi di grandi dimensione, come i bacini idrici montani. Per ottimizzare l’attività subacquea, soprattutto in termini di sicurezza degli Operatori Tecnici Subacquei, gli OTS sono attrezzati con mute a circolazione di acqua calda. E’ il caso di interventi in acque particolarmente fredde, come quelle dei laghi e dei fiumi alpini e di montagna. Infatti i diversi servizi subacquei sono eseguiti senza nessuna problematica anche in quota.

Realizzazione, posa, messa in opera, manutenzione e riparazione, opere edili subacquee di condotte sottomarine

Sempre per ciò che riguarda le opere edili subacquee, nell’ultimo decennio Drafinsub ha realizzato autonomamente e messo in opera quasi 20 km di condotte con diametri compresi tra i 300 mm ed i 1200 mm.
L’azienda ha appositamente progettato ed allestito per questa funzione il pontone Meridio I, equipaggiandolo in modo da ottimizzare i tempi di realizzazione e varo delle tratte di tubazione commissionate. A bordo del mezzo nautico, gli operai specializzati eseguono: saldatura, catramatura, cementazione e posizionamento anodi sacrificali.

Il pontone Meridio I è stato ideato per abbattere i rischi derivanti dalla movimentazione delle porzioni di condotta, durante la costruzione delle tubazioni. Questo sistema riduce al minimo possibile il numero di movimentazioni, ed elimina completamente i sollevamenti critici richiesti per sollevare tratte già interamente assemblate.

Tutte le saldature sono sempre eseguite a norma API 1104 con verifica a Raggi X del 100% (Controlli Non Distruttivi).

Oltre alla costruzione vera e propria, gli Operatori Tecnici Subacquei eseguono qualsiasi tipo di intervento di manutenzione di linee esistenti: ripazioni, posizionamento di mancioni, clampe e giunti, creazione spool di collegamento. Inoltre: flussaggio, taglio e saldatura, sostituzione e ripristino di anodi sacrificali, posizionamento di materassi e macchi, scavi con sorbona e riempimenti, videoriprese, foto HD e perizie.

Posa, rimozione e manutenzione cavi

L’azienda offre dal 1991 servizi di assistenza allo scavo trincee e posa di cavi sottomarini per linee elettriche, telefoniche e a fibre ottiche. Allo stesso modo vengono eseguite manutenzioni e rimozioni di cavi preesistenti. Fra i servizi, anche pulizia e manutenzione di scarichi a mare di elettrodotti. Inoltre, monitoraggi con videoripresa effettuati sia con Operatori Subacquei, che con ROV (Remotely Operated Vehicle).

Saldatura subacquea in acqua e/o in ambiente iperbarico

Drafinsub dispone di staff qualificato e certificato a norma EN ISO 15618-1 con procedure certificate WPS EN ISO 15609-1. I saldatori subacquei eseguono per lo più: riparazioni su navi, a scafo galleggiante, e su strutture sommerse, come le piattaforme. Inoltre, fra i vari lavori, effettuano: saldatura di anodi sacrificali e saldatura tubi. Fra cui saldatura dime per creazione spool di collegamento in loco, nel caso di taglio e sostituzione di un tratto di condotta subacquea, oppure deviazione della stessa.

Taglio Subacqueo

Diverse sono le tecniche applicabili al taglio subacqueo: da quello ossielettrico con pinza Broco, a quello eseguito cavo Kerie, al taglio subacqueo con cavo a filo diamantato. Solitamente sulle condotte subacquee in ferro, i tagli sono eseguiti con pinza Broco. Tuttavia, Drafinsub dispone di clampe con cavo diamantato, posizionabili sui tubi e adattabili a condotte di grande diametro, che permettono di eseguire tagli con la massima precisione. Con il cavo diamantato si possono eseguire tagli sia di ferro, che di calcestruzzo, che di cemento armato.

Rivestimenti anticorrosivi con resine epossidiche

L’azienda esegue pulizia, anche con alta pressione, e plastificazione di splah-zone con la spalmatura di resina epossidica. L’applicazione di resina permette: l’esecuzione di riparazioni, ad esempio sulla carena di uno scafo galleggiante, ma soprattutto la protezione dalla corrente galvanica, ovvero il trattamento anti corrosione di aree estese come pontili, pali di banchine etc..